venerdì 5 agosto 2011

Tre anni !!!

Come ogni anno, non resisto a scrivere un breve post per l'anniversario della mia emigrazione.
Mercoledì, scorso, infatti ho festeggiato il terzo anno in Austria ( qui, il post scritto il giorno della partenza ).
Non sto qua a fare l'ennesimo "bilancio", in quanto l'anno scorso non è stato certo indimenticabile.
Niente di negativo, sia chiaro, ma nessuna novità di rilievo.
La vita sociale e il lavoro continuano ad andare bene e sto cercando di recuperare parzialmente la forma fisica, progetto che spero di continuare anche il prossimo inverno. A tal fine, mi sto informando per iscrivermi in una palestra, in modo da sfruttare la flessibilità di orari di una simile attività sportiva. Mi ha stupito il fatto che alcune hanno dei prezzi irrisori ( si parla di 17-20 euro al mese, non sto scherzando ), ed un amico che frequenta una di queste palestre "budget" mi ha anche detto che è parecchio carina. L'unico inghippo, è che in questi centri fitness bisogna pagare per qualsiasi extra, dove per extra si intende anche la doccia ( 50 cents per 5 minuti ). Credo che ci proverò, visto che d'inverno non gioco a tennis a causa del prezzo esoso dei campi coperti e visto che andare a correre fuori non mi attira più di tanto. L'altra idea, sempre per l'inverno prossimo, è quella di sistemare gli orari di lavoro in modo da poter giocare un po' a pallavolo, ginocchia permettendo. Vedremo.
Quello che mi preoccupa un po', è la ricerca della casa: non credevo di metterci così tanto. E' vero che sono un po' esigente, ed è anche vero che quando trovo ciò che voglio succede sempre qualcosa che mi impedisce di chiudere l'affare, ma non pensavo proprio di incontrare così tante difficoltà nella ricerca di un appartamento, anche in considerazione del fatto che qui il mercato degli affitti è parecchio movimentato, e ci sono inserzioni nuove praticamente ogni giorno.

A proposito di pallavolo, questa settimana è iniziato il torneo di beach volley qui a Klagenfurt. Ieri sono andato a fare un salto ai campi "minori" ed ho avuto modo di vedere un paio di partite. Abbiamo avuto fortuna: appena arrivati abbiamo beccato un match di ottimo livello tra due americani ( finalisti all'ultimo torneo del circuito ) e due brasiliani uno dei quali era andato in finale l'anno scorso qua a Klagenfurt. Facevano proprio spettacolo, ed ai sidecourts si possono vedere le partite molto da vicino, cosa che fa capire molto meglio a che velocità viaggia la palla, e che doti tecnico-atletiche abbiano i giocatori. In un altro campo, giocavano i due finalisti dell'anno scorso contro due danesi, ma non c'è stata storia. La seconda partita che abbiamo iniziato a vedere era di livello inferiore, quindi abbiamo preferito spostarci al tennis club per giocare un paio di set. Oggi prima del lavoro, o domani, farò un salto al campo centrale, tanto per vedere com'è. Alcune partite, le fanno vedere anche in diretta, quindi posso guardarle in ufficio. Stasera e sabato ci sarebbero anche delle feste, una delle quali dovrebbe essere proprio carina, mentre l'altra è una novità di quest'anno. Forse stasera ci farò un salto, visto che finisco alle 21:00.



4 commenti:

Lucio ha detto...

Le due feste non devono essere malaccio. Probabilmente potevano evitare la zozzona nelle locandine, non me le vedo situazioni da paragonare alle riduzioni zarre per le discoteche, ma fa niente. Vedi rdi rimetterti in forma e auguri per i 3 anni fuori dal Bel Paese!

Anonimo ha detto...

io ne festeggio uno più di te ma sono venuto a luglio. Secondo me è ora che tu ti chieda se sia il caso di comprare casa anziché affittarla.

grissino

Oscar ha detto...

@Lucio: alla fine, non sono andato a nessuna delle due feste, troppo stanco. Mi hanno detto che quella di venerdì era spettacolare.
@Grissino: mi sono chiesto diverse volte se vale la pena comprare un immobile, casa o appartamento, e la risposta è: assolutamente no. Non voglio vincoli di nessun tipo, e non ho mai creduto nella prima casa come investimento. Preferisco abitare in affitto, e come me la pensano il 40% degli austriaci ed il 60% dei tedeschi.

Grissino ha detto...

Sí ma sta di fatto che in questo periodo piuttosto incerto dal punto di vista economico, meglio avere il mattone. Non ti dico di comprarti 10 case. Ma la casa in cui vivi quella poi é un posto che anche "godi" per come é fatto. In affitto devi invece sempre adeguarti agli altri, paghi come un mutuo e poi hai solo mosche in mano. Il 40% degli austriaci é in affitto perché sbatte via i soldi e non li ha per comprare la casa. Fidati, é come il mio collega che ha 5 anni meno di me, si é messo a cercare casa con giardino, grande (ah 80mq son pochi ,mi ha detto) e (ridicolo) vuole spoendere meno di 100.000 euro. Ovvio che trovi solo cose in rovina o in posti assurdi che ci metti poi 2 ore ad andare a lavorare. Peró si é comprato 60 euro di Wiskey l'altro giorno. E' cosí che si rimane dentro al 40% che dici tu.
Loro sono in 2 e a 35-40 anni, se si é in due, 200.000 euro fra mutuo e tuoi risparmi dovresti cavarli fuori. E invece loro sono lí che secondo me hanno poco nulla e han sbattuto via tanti soldi in cazzate(auto, cambi di appartamenti, ecc.). Io la penso cosí. Poi ognuno é libero di fare come vuole ovviamente ma volevo darti un esempio di chi c'é dentro a quel 40%.