martedì 26 luglio 2011

Fete Blanche 2011: as usual...

Serata spacca-tutto as usual.
Come spiegato negli anni scorsi, la serata della Fete Blanche a Velden, è uno degli eventi a cui tengo maggiormente, e visto che lo scorso S.Silvestro non è andato tanto bene, avevo buone speranze di rifarmi, e così è stato. Siamo stati in un noto locale di Velden fino alle 6 di mattina circa. E' stata veramente una serata potente, le cui conseguenze si sono fatte sentire il sabato mattina. Era da anni che non mi svegliavo con un mal di testa del genere.
Ottima compagnia as usual.
Un grazie agli amici che hanno partecipato anche quest'anno all'evento svoltosi il week end scorso, qui a Velden. Peccato per alcune assenze dovute a diversi fattori.
Pioggia as usual.
E qui passiamo ad uno dei due aspetti negativi del week end. Purtroppo, il maltempo ha ormai da quattro anni maledetto il penultimo week end di luglio, qui sul lago. Non ci sono speranze. Probabilmente, se spostassero la festa un week end prima o un week end dopo, la pioggia si presenterebbe comunque, quindi non vale neanche la pena. Credo che statisticamente sia impossibile: da quattro anni piove ad ogni Fete Blanche, e non sto certo parlando di un acquazzone da 10 minuti, o una pioggerellina leggera che potrebbe anche fare piacere, bensì di vera pioggia, di quella che continua imperterrita per ore, e che fa abbassare la temperatura di almeno una decina di gradi.
L'altro lato negativo del week end, è che a causa di problemi di lavoro ho potuto trattenermi a Velden solo fino a sabato pomeriggio, visto che domenica mattina dovevo andare al lavoro. Mi è dispiaciuto, e spero che la cosa non si ripeta l'anno prossimo.

Oggi ho anche iniziato le sedute di fisioterapia per le ginocchia. Spero di risolvere qualcosa, e vi rimando ad uno dei prossimi post per una sintetica descrizione delle mie esperienze con la sanità austriaca. Per il momento sappiate che la fisioterapista è molto carina.
Tra le altre novità meno rilevanti, metterei il fatto che sono stato rifiutato come nuovo inquilino di un bel appartamento che ho visto la settimana scorsa solo perchè sono italiano ( non sto scherzando ), e che da 48 ore non tocco una sigaretta, dopo i bagordi del week end scorso.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Però era un casino che non pioveva ed era necessario almeno per chi ha il giardino.
Perché devi fare fisioterapia?
Non capisco perché fai queste serate, immagino bevendo molto per poi avere un giorno seguente catastrofico...
Quella dell' appartamento devi raccontarla per bene!
Grissino

Oscar ha detto...

@Grissino: era tipo da due giorni che non pioveva, massimo tre.
Per le ginocchia, è una storia lunga, ed un problema che ho un po' trascurato negli ultimi 7-8 anni.
Per le serate, non è una cosa che si può capire dall'esterno, se non hai mai provato. Il giorno dopo sei messo male, è vero, ma vale la pena alla grande, e puoi chiederne conferma a chiunque faccia un po' di vita notturna.
Per l'appartamento, magari ne parlo in uno dei prossimi post.

Lucio ha detto...

Ormai le nuvole dell'impiegato non ci smollano più per questo fatidico weekend, dobbiamo prenderla come tradizione, anche se non troppo simpatica! Il sabato ce lo siamo dovuti passare stile pensionati sempre per colpa del maltempo. Per quanto riguarda la fisioterapista, vedasi Soul Kitchen. Per quanto riguarda l'appartamento, ne abbiamo già parlato: siamo a livello di Epic Fail!