mercoledì 5 ottobre 2011

L'estate continua!

Qui in Carinzia, come in quasi tutta Europa, le temperature estive ed il bel tempo stanno continuando imperterriti ad allietare questo atipico autunno. Atipico forse è riduttivo, se pensate che tre anni fa, all'inizio di settembre, c'erano minime di 4 gradi ( cosa che al tempo mi ha costretto a scendere in Italia per prendere vestiti adeguati ). In questi giorni, all'inizio di ottobre, è ancora possibile andare a prendere il sole ed a fare il bagno al lago. Alcuni esercizi stagionali hanno tenuto aperto un mese in più del solito. Le condizioni atmosferiche permettono ancora di fare sport all'aperto ( il beach volley l'ho lasciato stare per problemi fisici, ma sto ancora giocando a tennis e vado qualche volta a correre ).
Ho scritto il post oggi, altrimenti, secondo le previsioni del tempo, sarei stato costretto ad intitolarlo tipo "L'estate è finita", in quanto per venerdì è in programma l'arrivo del freddo vero. Per lunedì, sono previste minime vicine allo zero, e neve in montagna. Io spero non si avveri, ma credo sia inevitabile. Un collega austriaco ha detto di non aver mai visto in vita sua giornate così belle e calde ad inizio ottobre, ed i giornali parlano del settembre più caldo degli ultimi 150-200 anni.
La settimana scorsa, sono stati qua i miei genitori e mio fratello, e mi fa piacere che abbiano trovato bel tempo. Non li ho portati tanto in giro, visto che mia madre non poteva camminare tanto. Sarà per la prossima estate.
A breve, riprenderò la ricerca dell'appartamento, temporaneamente sospesa, e sto valutando alcune attività sportive per evitare di ammosciarmi ulteriormente l'inverno prossimo.
Nel frattempo, per la consueta serie degli acquisti "insulsi", ho comprato un'altra chitarra, questa volta acustica, della quale vedete una foto a fine post. Continuo a preferire l'elettrica, ma per i soldi che ho speso, l'acustica è una valida alternativa, specie quando mi va di suonare solo qualche minuto.

Ora passiamo ad un'altra questione che mi sta a cuore: la temporanea chiusura di Wikipedia in italiano, che potrebbe diventare definitiva, se passerà una legge in fase di discussione in Parlamento, da parte dei nostri ( vostri ) benamati politici. Per il momento, non ho studiato la cosa in maniera approfondita, e può darsi che si riveli un falso allarme, cosa che spero vivamente. Wikipedia, a mio modo di vedere rappresenta una risorsa molto importante per tutti e, con gli anni, sta diventando sempre più esauriente. Rappresenta un patrimonio culturale, ed il mio punto di riferimento principale quando cerco nozioni di "cultura spicciola" ( sono andato a vedere recentemente diversi articoli relativi ad argomenti trattati in chiave comica su Big Bang Theory, tanto per dire ) o solo per passare il tempo. Lo so che le stesse cose si possono trovare in giro per il web su altri siti, ma la cosa richiede tempo. In sintesi, considero la chiusura di wikipedia una cosa gravissima, che si può paragonare al rogo dei libri messo in atto dai nazisti. Inoltre, sarebbe una vergogna al livello mondiale, visto che si possono trovare articoli in quasi tutte le lingue del mondo. Altra cosa grave, è che il Parlamento italiano sta tentando una cosa "utopistica": mettere un bavaglio alla diffusione di informazioni su internet, una cosa che persone di intelligenza media capirebbero essere impossibile. E' chiaro, essendo questo il mio blog, che si tratta di opinioni strettamente soggettive.

3 commenti:

Lucio ha detto...

In effetti avevo ricordi che il settembre carinziano fosse molto meno mite rispetto a quello che ho trovato la settimana scorsa. Per quanto riguarda lo sport, è bene non "inchiodarsi" di brutto! Nonostante la non più tenera età!
Il rogo dei libri è proprio la definizione perfetta per quanto stanno cercando di combinare a wikipedia, ma ne abbiamo già parlato. Se lasciamo i pagliacci col catetere al comando, in Italia, rossi o neri, a destra o a sinistra, non cambierà mai nulla! E mi dispiace dirlo (io ch eposso, visto che tu non sovvenzioni più lo stato italiano)...e io pag'!!! Lucio B.

Grissino ha detto...

Mi raccomando l'appartamento, non fare troppo lo schizzinoso sulle cose superflue. ;-)

Per fortuna qui é un pochino piú caldo che da te. Le previsione per oggi dicono circa 5-6°C
:-)

Lucio ha detto...

Mi sa che il post è "da rettificare". Qui è arrivato il freddo da un giorno all'altro!