giovedì 25 settembre 2008

C'ero quasi...

Questa volta ci sono andato vicinissimo. Avevo risposto ad un'inserzione vista sulla bacheca dell'Università, relativa ad un miniappartamento. Il prezzo era accettabile, quindi, nonostante il mio proposito di cercare una stanza in modo da abitare con altri, ho deciso di dare un'occhiata.
Dopo un paio di contatti telefonici, mi sono incontrato presso il loro ufficio con i responsabili dell'affitto: una ragazza molto carina, sui 25 anni ed il suo fidanzato, un "faccendiere" dall'aspetto non troppo affidabile, sulla quarantina.
Quest'ultimo mi ha accompagnato a vedere l'appartamento: un bilocale un po' triste ed anonimo, ma nuovo ed in una posizione bellissima.
Tornati in ufficio ho discusso un po' con la ragazza dell'aspetto economico dell'affitto, e sembrava tutto in ordine.
Lunedì pomeriggio ho dato conferma e preso un appuntamento per il giorno successivo, per la firma del contratto.
Quando la ragazza ha tirato fuori la bozza, sono cominciate le sorprese: cauzione molto più alta di quanto avevamo pattuito ed impossibilità di lasciare l'appartamento durante il primo anno ( possibilità prevista dalla legge, qui in Austria, con il preavviso di tre mesi ) ed un altro paio di "dettagli" che non mi sono andati tanto bene.
Ho fatto una mezza scenata e la ragazza, impressionata più di quanto prevedessi, ha detto che avrebbe parlato col suo fidanzato e sistemato tutto.
Però alla fine non mi hanno ancora richiamato e, se lo faranno, non intendo prendere un appartamento in affitto da gente che si è comportata così
I casi sono due: o sembro uno sprovveduto o questi personaggi sono abituati a lavorare in quel modo. In entrambi i casi, la cosa mi ha dato molto fastidio.

Nel frattempo, ieri ho visto un appartamento decente, che in genere affittano solo nel periodo estivo, situato in un paese a 5 km da Klagenfurt, vicino al lago. E' un po' caro, ma il proprietario sarebbe disposto a darmelo anche di mese in mese, quindi sarebbe una soluzione temporanea più che decente. Oggi, inoltre, devo vedere un'altra stanza. Speriamo di avere fortuna.

Per il resto, qui continuano a susseguirsi giornate di cielo coperto con temperature molto basse la sera e la notte, per fortuna intervallate da qualche oretta di sole.

Un ultimo pensiero dedicato alla Juventus, che si è mangiata il primato in classifica, contro una squadra, il Catania, che forse farà fatica a salvarsi. Però contro la sfortuna non si può far niente, ed è quella che ha perseguitato i bianconeri ieri sera. Altrimenti non sarebbero giustificabili due traverse sulla stessa azione, senza che il pallone tocchi terra. Ci rifaremo, ci conto.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao OSCAR,
effettivamente loro ci hanno provato sul fatto che ne hai bisogno. Di buono c'è che sei riuscito a capire l'inghippo e a difenderti dignitosamente: la prossima volta staranno più attenti. Se ne vale la pena per l'appartamento e la posizione, non perderlo: cerca di trattare sulle condizioni portandole più a tuo favore possibile. Magari alla fine riesci a spuntare un buon contratto. Oppure proprio non volevano dartelo !
FABIEI

Anonimo ha detto...

ti sei dimenticato di dire che la prima in classifica è l'inter.
comunque per l'appartamento se riesci a fartelo dare di mese in mese sarebbe fantastico, così avrai tutto il tempo per cercarne uno che di soddisfi.
ciao alessandro

Aleister93 ha detto...

Tutto il mondo è paese, caro mio...
La Juve sicuramente meritava di più, non concordo cmq sul fatto che il Catania faticherà a salvarsi, ci sono squadre messe molto peggio (senza far nomi, Reggina, Cagliari, Bologna)...
Ciao!

Grissino ha detto...

E' normale dare almeno un anno. Anche il mio era cosí ma ovviamente a me non me ne fregava niente. In ogni caso non si sono comportati correttamente.